Top

Borghi (Pd): "La Russia censura i giornalisti mente alimenta disinformazione e confusione in Occidente"

Lo ha detto Enrico Borghi, responsabile politiche per la Sicurezza del Pd a Radio Immagina commentando le strategie comunicative russe.

Borghi (Pd): "La Russia censura i giornalisti mente alimenta disinformazione e confusione in Occidente"
Enrico Borghi

globalist

17 Marzo 2022 - 17.47


Preroll

Putin parla dell’Occidente come un impero della menzogna. Ma da lui la libertà di informazione è minata e la disinformazione regna sovrana.
“Mentre a casa loro censurano i giornalisti, li arrestano e in alcuni casi li uccidono, qui in Occidente creano condizioni di confusione e disinformazione”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Lo ha detto Enrico Borghi, responsabile politiche per la Sicurezza del Pd a Radio Immagina commentando le strategie comunicative russe. “Quella del Cremlino è una strategia ben definita e pianificata a cui noi dobbiamo fermamente opporci, anche perché l’abbiamo già vista in campo molte volte, anche in Italia. Pensiamo alla Brexit, alle elezioni americane ma anche alle fake news sulla pandemia”.

Middle placement Mobile

Il deputato Pd spiega ancora: “Nel nostro Paese siamo stati non solo impreparati ma abbiamo avuto leader che hanno supportato, avallato e utilizzato quella strategia per destabilizzare la nostra società. Fortunatamente, però, abbiamo avuto anche degli anticorpi che hanno lottato per difendere la nostra democrazia”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile