Borghi (Pd): "Sulla strage di Cutro dal governo Meloni solo risposte burocratiche"
Top

Borghi (Pd): "Sulla strage di Cutro dal governo Meloni solo risposte burocratiche"

Il senatore dem Enrico Borghi parla della strage dei migranti di Cutro e critica il governo Meloni

Borghi (Pd): "Sulla strage di Cutro dal governo Meloni solo risposte burocratiche"
Preroll

globalist Modifica articolo

22 Marzo 2023 - 16.27


ATF

Negano le responsabilità e si aggrappano a tutto. «Quando nel 2013 ci fu la terribile strage di Lampedusa, l’allora presidente del consiglio Enrico Letta portò a Lampedusa l’allora presidente della Commissione europea Barroso e da quella vicenda scaturì Mare Nostrum. Dopo Cutro stanno scaturendo risposte burocratiche e questo noi non lo possiamo accettare».

Lo ha detto il senatore dem Enrico Borghi, a `SkyTg24´, sulla strage dei migranti.

Da Meloni esercizio retorico 

«Ieri in aula abbiamo visto un esercizio retorico al quale iniziamo purtroppo ad abituarci. La presidente del consiglio ha detto alcune cose e un partito della sua maggioranza ha detto l’opposto: la presidente del consiglio ha detto che bisogna arrivare al 2% delle spese militari sul Pil e il capogruppo Romeo (Lega ndr) ha detto esattamente l’opposto». 

«Siamo abituati al fatto che non ci sia un passaggio conseguente nei voti, quindi saranno gli elettori a giudicare l’atteggiamento della Lega che a parole dice una cosa e nei fatti fa il contrario – ha continuato – Noi abbiamo mantenuto la nostra posizione in maniera coerente, anche perché se oggi iniziano ad aprirsi degli spiragli di interlocuzione, è perché l’Ucraina c’è ancora». 

Leggi anche:  Pozzolo si sente accerchiato: "Prima fascista, ora pistolero: su di me una continua campagna d'odio"

A chi gli chiedeva perché il Pd ieri al Senato non ha votato, come il Terzo Polo, alcune parti del testo della maggioranza Borghi ha risposto: «Perché noi non siamo in maggioranza».

Native

Articoli correlati