Top

Lavrov: "Siamo costretti a minacciare l'escalation nucleare perché la Nato provoca"

Lo ha denunciato il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov nel suo intervento alla Conferenza sulla non proliferazione a Mosca.

Lavrov: "Siamo costretti a minacciare l'escalation nucleare perché la Nato provoca"
Lavrov

globalist Modifica articolo

6 Dicembre 2022 - 09.34


Preroll

La spinta degli Stati Uniti e della Nato a un conflitto militare con la Russia rischia di scatenare una guerra diretta fra potenze nucleari con conseguenze disastrose, ha denunciato il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov nel suo intervento alla Conferenza sulla non proliferazione a Mosca. “Siamo costretti a inviare regolarmente segnali di avvertimento. Ma invece di considerarli seriamente, in Occidente vengono distorti e siamo accusati di usare una retorica minacciosa”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Due persone sono state uccise e altre due ferite nella regione di Zaporizhzhia a seguito di un’ondata di attacchi missilistici russi. Lo ha scritto su Telegram Kyrylo Tymoshenko, vice capo dell’amministrazione presidenziale ucraina, aggiungendo che “diverse case private sono state distrutte” negli attacchi, che hanno colpito 20 chilometri a ovest della città di Zaporizhzhia. In precedenza “diverse” esplosioni erano state segnalate nella città di Zaporizhzhia, secondo Anatolii Kurtev, segretario del consiglio comunale.

Middle placement Mobile

Le città ucraine di Odessa e Kryvyi Rih sono senza acqua ed elettricità. A Odessa, la società di approvvigionamento idrico Infoksvodokanal, ha comunicato che “tutte le stazioni di pompaggio e le linee di riserva sono senza elettricità, quindi i consumatori non hanno acqua”. A Kryvyi Rih, “parte della città è senza elettricità, alcune centrali elettriche e stazioni di pompaggio sono spente”, ha detto Oleksandr Vilkul, capo dell’amministrazione militare della città.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile