Top

Morto di Covid il 'padre' della bomba nucleare del Pakistan

Abdul Qadeer Khan aveva 85 anni ed è deceduto dopo essere stato ricoverato in ospedale con Covid-19

Abdul Qadeer Khan,
Abdul Qadeer Khan,

globalist

10 Ottobre 2021 - 19.58


Preroll
Il Pakistan piange la sua “icona nazionale” come lo ha definito il primo ministro Imran Khan.
L’uomo considerato il “padre della bomba nucleare del Pakistan”, Abdul Qadeer Khan, è morto all’età di 85 anni dopo essere stato ricoverato in ospedale con Covid-19.
Khan è stato acclamato come un eroe nazionale per aver trasformato il suo paese nella prima potenza nucleare islamica del mondo.
Ma era anche noto per aver contrabbandato segreti nucleari a stati tra cui la Corea del Nord e l’Iran.
“Era amato dalla nostra nazione per il suo contributo fondamentale nel renderci uno stato dotato di armi nucleari”, ha twittato il primo ministro.
Conosciuto come AQ Khan, lo scienziato è stato determinante nella creazione del primo impianto di arricchimento nucleare del Pakistan a Kahuta, vicino a Islamabad. Nel 1998, il paese aveva condotto i suoi primi test nucleari.
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage