Top

Ucraina, Della Vedova: "L'Italia ha fornito la cornice diplomatica, ora tocca a Putin"

''Putin aveva detto che avrebbe risolto la 'questione Ucraina' in 3 giorni e invece ne sono passati 90. Novanta giorni di distruzione con una stima di 100 miliardi di infrastrutture distrutte".

Ucraina, Della Vedova: "L'Italia ha fornito la cornice diplomatica, ora tocca a Putin"

globalist

24 Maggio 2022 - 19.21


Preroll

Il segretario di Più Europa e sottosegretario agli Affari Esteri, Benedetto Della Vedova, ha parlato a Radio24 della situazione legata al Piano per la pace proposto dall’Italia a Russia e Ucraina.

OutStream Desktop
Top right Mobile

”Putin aveva detto che avrebbe risolto la ‘questione Ucraina’ in 3 giorni e invece ne sono passati 90. Novanta giorni di distruzione con una stima di 100 miliardi di infrastrutture distrutte. Sono morte migliaia e migliaia di persone e la situazione sul terreno resta di guerra, altro che ‘operazione militare speciale’. L’Italia ha fornito una possibile cornice diplomatica per avviare i negoziati di pace ma è evidente che bisogna prima passare attraverso un cessate il fuoco e le chiavi della guerra le ha Putin”. 

Middle placement Mobile

”Dobbiamo continuare – ha sottolineato Della Vedova – a sostenere Zelensky. Mi dispiace che in Italia nelle ultime settimane sono affiorate posizioni dissonanti da quella del Presidente Draghi da parte di Salvini, Conte e Berlusconi. L’unico modo per arrivare ad aprire un negoziato e portare Putin al tavolo negoziale è quello di dimostrare che Zelensky resiste e che siamo al suo fianco a livello umanitario accogliendo i rifugiati, con le sanzioni per mettere in crisi l’economia russa, isolando diplomaticamente Mosca e fornendo i mezzi di difesa all’Ucraina. Putin non si fermerà se vede che può andare avanti”, ha concluso Della Vedova.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage