Top

Ucraina, Della Vedova: "In Italia il partito 'filo-putiniano' sta battendo in ritirata eppure a inizio legislatura...

Il sottosegretario agli Esteri Benedetto Della Vedova dopo le nuove dichiarazioni minacciose arrivate da Mosca, sottolineando come il 'partito filorusso' in Italia sia in ritirata.

Ucraina, Della Vedova: "In Italia il partito 'filo-putiniano' sta battendo in ritirata eppure a inizio legislatura...

globalist

19 Marzo 2022 - 16.32


Preroll

I putiniani italiana ci sono? “Nella politica verso la Russia l’Italia è allineata alle principali democrazie, che considerano Vladimir Putin “un pericolo per la pace nel mondo”, e questo grazie anche alla leadership di Mario Draghi, che non ha lasciato spazio “ad ambiguità sul nostro europeismo e atlantismo”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

E’ quanto rivendica il sottosegretario agli Esteri Benedetto Della Vedova dopo le nuove dichiarazioni minacciose arrivate da Mosca, sottolineando come il ‘partito filorusso’ in Italia sia in ritirata. E come siano comunque “fisiologici” alcuni distinguo all’interno della maggioranza sull’invio di armi all’Ucraina.

Middle placement Mobile

“Alla Camera la settimana scorsa il decreto è passato con una maggioranza amplissima e solida di sostegno alla decisione del governo”, ricorda Della Vedova. Ma il dibattito “è normale in un Paese in cui prevalevano forze politiche particolarmente inclini a riconoscere in Vladimir Putin un interlocutore positivo”, commenta il segretario di “Più Europa”, ricordando che “alle ultime elezioni avevano raccolto la maggioranza i filoputiniani, quelli che preferivano Putin all’Ue, guardavano con sospetto agli Stati Uniti, con diffidenza all’Europa e con spirito positivo alla Russia”.

Dynamic 1

“Rispetto a quella situazione in questa fase però prevale la realtà, la guerra violenta e ingiustificata contro i principi basilari del diritto internazionale e del diritto umanitario”, è l’analisi del sottosegretario, secondo il quale dinanzi “all’invasione brutale” il ‘partito filorusso’ non può non essere in difficoltà.

“Il punto per me è che oggi la politica italiana è allineata a quella di tutte le altre democrazie per le quali Putin è un pericolo per la democrazia, la pace e la stabilità in Europa – sostiene Della Vedova – Sono certo che il presidente russo immaginasse che l’Europa si sarebbe divisa al suo interno e dagli Stati Uniti”. E invece l’Occidente è rimasto compatto e in Italia, “in particolare grazie alla leadership di Draghi, c’è un governo europeista e atlantista che non lascia spazio alle ambiguità e che, rispetto alle situazioni precedenti, ha elementi di chiarezza che in questa fase sono decisivi”, chiosa il sottosegretario, in un riferimento tra l’altro alla solidarietà alla leadership ed al popolo ucraini.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile