Top

Tajani non smette di idolatrare Berlusconi: "Se gli avessimo dato retta su Putin ora non ci sarebbe la guerra"

Il coordinatore nazionale di Forza Italia Antonio Tajani elogia Berlusconi che aveva dato la patente del democratico allo Zar

Tajani non smette di idolatrare Berlusconi: "Se gli avessimo dato retta su Putin ora non ci sarebbe la guerra"

globalist

12 Marzo 2022 - 11.35


Preroll

Anche nel mezzo di una tragedia come quella dell’Ucraina quelli di Forza Italia non riescono a non idolatrare Silvio Berlusconi.

OutStream Desktop
Top right Mobile

‘Noi siamo contro la guerra. Se avessero, dal 2002 ad oggi, seguito il percorso indicato da Berlusconi facendo seguire allo stesso tavolo a Pratica di Mare Bush e Putin cercando di portare lo stesso Putin verso l’Occidente, forse non ci troveremmo in queste condizioni. Sono state perse moltissime occasioni e forse oggi Berlusconi e la Merkel sarebbero gli unici, a mio giudizio, sotto l’ombrello dell’Onu, in grado di poter avviare una trattativa seria” per il cessate il fuoco in Ucraina ”perché sono credibili come occidentali ed europeisti ma sono anche credibili per la loro serietà”.

Middle placement Mobile

Lo ha detto il coordinatore nazionale di Fi, Antonio Tajani, parlando a Milano. Magari Tajani dimentica le lodi sperticate di Berlusconi all’autocrate che ha spianato la Cecenia e ha tolto tante libertà al popolo russo, nonché la visita con Putin della Crimea illegalmente annessa che fu una legittimazione internazionale delle prepotenze di Mosca.

Dynamic 1

Secondo Berlusconi Putin sarebbe stato un liberale, un sincero democratico e un uomo di cui fidarsi. Appunto.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage