Top

Letta sul Ddl Zan: "Non c'è stata una prova di forza del Pd ma una chiusura della destra"

Il segretario del Pd spiega: "Loro volevano solo affossare la legge e quell'applauso volgare lo dimostra"

Enrico Letta
Enrico Letta

globalist

6 Novembre 2021 - 11.28


Preroll

Il segretario del Pd vuole rimarcare la posizione del suo partito nei confronti del Ddl Zan.
“Il voto sul Ddl Zan non è stata prova di forza del Pd, perché io stesso ho aperto a una discussione sui cambiamenti ma il centrodestra ha chiuso la porta e ha voluto la tagliola. Non è stata una discussione nel merito, ma la tagliola che loro hanno voluto è servita per affossare una legge”. Lo ha detto il leader del Pd, Enrico Letta, oggi a Pisa a margine di un’iniziativa dell’ateneo pisano.
“Il Pd – ha spiegato – ha voluto essere lineare sui temi e sui valori che ha portato avanti e che fosse il centrodestra a voler affossare la legge lo dimostra quell’applauso sgangherato, liberatorio, volgare che ha accompagnato l’affossamento del Ddl Zan.
Ha dato un’immagine pessima fuori dall’Italia”. Per Letta “quell’immagine è la dimostrazione che la destra non voleva mediare ma soltanto affossare e si sono assunti la responsabilità di fronte all’Italia e all’Europa e in linea con quello che Polonia e Ungheria stanno facendo.
Non è la nostra linea e noi teniamo quella di continuare a immaginare che in futuro possa esserci una legge del genere”. 

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage