Top

Tabacci va a Bologna: "Con Lepore per vincere al primo turno"

Il leader di Centro democratico e sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri sotto le Due torri in vista della primarie

Bruno Tabacci
Bruno Tabacci

globalist

14 Giugno 2021 - 15.10


Preroll

Bruno Tabacci, leader di Centro democratico e sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri ha parlato oggi sotto le Due torri dando sostegno a Lepore in vista della sfida ai gazebo che domenica lo vedrà contrapposto a Isabella Conti (Iv).
“Matteo Lepore (Pd) ha tutte le carte in regola per vincere le primarie del centrosinistra di Bologna e, una volta ottenuta la candidatura alle amministrative, il suo compito sarà vincere le elezioni “già al primo turno”.
“Sono contento di essere qui a Bologna e vedo anche che ci sono dei Matteo virtuosi”, ha esordito così Tabacci.
Lepore “ha fatto l’assessore per due mandati con il sindaco uscente che conosco bene e quindi è una garanzia”, ha affermato il sottosegretario. L’assessore alla Cultura e al Turismo “ha nel suo curriculum politico un’esperienza fatta sul campo, per cui non è una cosa inventata e questo – ha sottolineato il centrista – mi pare rappresenti un elemento di garanzia decisivo per i cittadini bolognesi”.
Insomma, Lepore “ha il titolo curriculare, dal punto di vista politico, più adatto per governare la città”, ha ribadito il sottosegretario.
“Buon lavoro caro Matteo”, è l’augurio di Tabacci: “Spero tu abbia un buon successo domenica, che ci siano molti bolognesi che andranno a votare per le primarie e soprattutto che questo sia un prologo importante a quando si voterà per davvero e la tua candidatura dovrà avere successo già al primo turno”.
Insieme ai rappresentanti locali di Centro democratico “stiamo lavorando con entusiasmo”, dichiara Lepore, ringraziando Tabacci “perchè sono sicuro che sarà un
interlocutore nel percorso nazionale che faremo insieme”.
Un aspetto, quello delle prospettive nazionali delle primarie bolognesi, su cui Lepore insiste molto. “Vogliamo avere un rapporto con il Governo e con i partiti che a livello nazionale compongono la coalizione di centrosinistra e l’appoggio al governo Draghi- ha dichiarato l’aspirante sindaco – perché Bologna dev’essere protagonista delle politiche e delle scelte nazionali”.
Dai gazebo di domenica “credo uscirà un risultato netto- è ottimista Lepore- che ci darà forza per farlo e invito tutti a partecipare anche per questo motivo, perchè abbiamo
bisogno di un centrosinistra forte e di una Bologna forte, perchè le due cose spesso vanno a braccetto”. In questo senso, il Pd “va ringraziato- sottolinea Lepore- perchè sta accogliendo tutte le forze della coalizione ed è il vero cemento del percorso che
stiamo facendo”.
Con Lepore e Tabacci, oggi nel quartier generale dem di via San Donato, c’è il segretario Luigi Tosiani. “Mi sembrava importante venire a salutare e dare il benvenuto a Bologna a uno dei leader dei partiti della coalizione”, sottolinea il dirigente del Pd: “Siamo contenti di avere Centro democratico in coalizione con noi, un’esperienza che c’è stata già anche sulle regionali”.
Un’occasione in più per rimarcare “l’orgoglio e la consapevolezza” di vedere che il lavoro fatto finora, aggiunge Tosiani, “ci ha permesso di avere una coalizione molto larga, sono 11 le forze che hanno già sottoscritto il patto e il Manifesto per Bologna”. Tra queste c’è anche il Centro democratico di Tabacci e “questa collaborazione rafforzerà Bologna anche nel suo ruolo nazionale in questa fase così
complicata”, conclude Tosiani.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage