Zingaretti: "Dopo il Covid non dobbiamo tornare all'Italia delle diseguaglianze sociali e di genere"

Il segretario democratico all'iniziativa dem dal titolo 'Il vaccino della scuola': "Deve essere uno dei pilastri del modello di sviluppo a cui puntiamo".

Nicola Zingaretti

Nicola Zingaretti

globalist 21 novembre 2020
Un segnale di cambiamento per guardare più alle classi meno abbienti per rovesciare una deriva liberista che produce grandi ricchezze per pochi e sofferenze e rinunce per tanti?
"Noi apriamo questa serie di incontri per ascoltare, ragionare e alla fine decidere su temi che sono nell'agenda quotidiana solo o troppo per emergenze e poco come innovazione. Iniziamo dalla scuola, ci sarà un ciclo di incontro sulle imprese e poi sulla sanità".
Lo ha detto il segretario Pd, Nicola Zingaretti, all'iniziativa dem dal titolo 'Il vaccino della scuola'.
"Con il Covid anche in questo campo è caduto un velo su alcune fragilità del sistema paese. L'orizzonte non è tornare a gennaio 2019, il nostro obiettivo non è tornare indietro. L'Italia pre-covid era quella delle diseguaglianze sociali e di genere. Dobbiamo utilizzare questo tempo per fermare il Covid e per chiarire che abbiamo una meta diversa, quella di una Italia nuova" " e "la scuola -sottolinea il segretario Pd- deve essere uno dei pilastri del modello di sviluppo a cui puntiamo".
"Prima del Covid 2milioni di ragazzi tra i 15 e i 29 anni non studiavano, non lavoravano e non erano in formazione, si tratta del 22%, il valore più alto dell'Ue. Un paese che non aggredisce questo non può chiamare il proprio futuro rinascita o ricostruzione. Per questo dobbiamo partire dalla scuola".
Siamo alla vigilia di una programmazione economica e finanziaria -sottolinea Zingaretti- che l'Italia non ha mai conosciuto in 50 anni. Le risorse che provengono dall'Europa e che non a caso hanno chiamato Next generation Eu danno al Paese una occasione unica e noi non vorremmo sprecarla".
"Tutti sono alla rincorsa dei tweet e dei like, noi vorremmo distinguerci" e quindi "scuola, imprese e salute. Questo è il nostro modo per dare sicurezza alle persone", conclude.