Top

Applauditi dai colleghi i due agenti che hanno mandato all'ospedale un anziano a Buffalo

Aaron Torgalski e Robert McCabe si sono dichiaratik non colpevoli e sono stati scarcerati senza cauzione

Aaron Torgalski e Robert McCabe agenti di Buffalo
Aaron Torgalski e Robert McCabe agenti di Buffalo

globalist

6 Giugno 2020 - 17.07


Preroll

Invece di vergognarsi hanno rivendicato di aver mandato un anziano in ospedale a rischiare tra la vita e la morte se ne vantano.

OutStream Desktop
Top right Mobile

 Agenti di polizia a Buffalo hanno applaudito fuori dal tribunale due dei loro colleghi accusati di aggressione. Aaron Torgalski e Robert McCabe sono stati incriminati per l’aggressione a un 75enne durante una manifestazione in città a inizio settimana. L’uomo è apparso sanguinante dopo aver battuto la testa mentre cadeva a seguito di uno scontro con i due agenti.
Aaron Torgalski e Robert McCabe si sono dichiarati entrambi non colpevoli delle accuse di aggressione e si ripresenteranno in tribunale a luglio. Torgalski e McCabe sono stati entrambi sospesi per l’incidente, che sui social media ha avuto milioni di visualizzazioni.
La polizia di Buffalo ha inizialmente detto che l’uomo era inciampato durante uno scontro, ma il sindaco della città ha successivamente condannato l’incidente

Middle placement Mobile

Il rilascio senza cauzione

Dynamic 1

Robert McCabe e Aaron Torgalski, i due agenti che hanno spintonato un anziano a Buffalo, lasciandolo svenuto e sanguinante sul marciapiede, sono stati rilasciati senza cauzione. Dopo essere comparsi davanti in videoconferenza davanti al giudice Craig Hannah, si sono dichiarati non colpevoli e sono stati quindi rilasciati. 
Una nuova udienza è stata fissata per il 20 giugno. I due comunque sono stati sospesi dal servizio, ma questo ha provocato le dimissioni di 57 agenti loro colleghi, che sostengono che sia un’ingiustizia che i due vengano incriminati perché “stavano solo seguendo gli ordini”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage