Di Maio avverte Salvini: chi vuole il centrodestra unito fa danno al paese

Il capo politico M5s: C'è qualcuno che in questo momento continua a ostinarsi su un'idea di centrodestra che, come si è visto anche dalle immagini del Quirinale, non esiste".

Di Maio e Salvini

Di Maio e Salvini

globalist 15 aprile 2018

Continuano le schermaglie mentre si avvicina lo spettro delle elezioni anticipate, che nessuno vuole: ”Voglio che sappiate che il M5s è al lavoro per un governo che dia risposte, chi si ostina a proporre un centrodestra unito propone una strada non percorribile e che può fare anche danno" al Paese. Lo ha affermato il capo politico del M5s Luigi Di Maio al Vinitaly di Verona, aggiungendo: "C'è qualcuno che in questo momento continua a ostinarsi su un'idea di centrodestra che, come si è visto anche dalle immagini del Quirinale, non esiste".
Una risposta a quanto detto da Matteo Salvini, dal medesimo palcoscenico del Vinitaly di Verona, da cui il leader leghista aveva, tra le altro cose, affermato: "Il mio obiettivo è un centrodestra unito, spero anche degli altri alleati".
"L'obiettivo è quello di creare un contratto di governo. L'ipotesi di un governo di cambiamento non la stiamo proponendo solo alla Lega, ma anche al Partito democratico. E credo che ci sia bisogno di un po' di senso pratico in questo momento, non di legarsi a logiche politiche". "Ci tengo a dirvi - ha aggiunto - anche che il Movimento 5 Stelle ha piena fiducia nel presidente della Repubblica Sergio Mattarella".
"Il voto regionale può avere un valore nazionale quando vanno al voto più regioni, di grandi dimensioni e quando il voto è temporalmente distante da un voto nazionale. Qui non c'è nessuno di questi 3 casi. E quindi i risultati elettorali del Friuli Venezia Giulia, come anche quelli del Molise, non possono avere una concreta influenza sulle vicende nazionali", prosegue.