La Ue lancia un'offensiva diplomatica contro l'annessione israeliana dei territori palestinesi

Lo ha annunciato l'Alto rappresentante per la politica estera europeoa Josep Borrell: "Va impedita un'azione unilaterale"

Mike Pompeo e Netanyahu

Mike Pompeo e Netanyahu

globalist 15 maggio 2020
Almeno una buona notizia: l'Unione europea lancerà un'offensiva diplomatica per impedire a Israele di perseguire il piano di annessioni di alcune aree dei territori occupati della Cisgiordania. Lo ha annunciato l'Alto rappresentante per la politica estera europeoa Josep Borrell.
L'Ue conta di utilizzare "tutte le capacità diplomatiche" per tentare di dissuadere il nuovo governo israeliano dal portare avanti questo progetto, "un'azione unilaterale", approvato nel quadro del piano di pace in Medio Oriente dal presidente americano Donald Trump.
I Paesi dell'Ue sono preoccupati delle conseguenze di un'annessione che violerebbe il diritto internazionale e minaccerebbe le possibilità di un accordo di pace, ma sono divisi sulle misure da adottare.
"Le posizioni nell'Ue sono diverse. Siamo al momento nella fase di discussione delle sanzioni", ha detto Borrell. L'Ue parlerà con gli Stati Uniti, i Paesi arabi, Israele e i palestinesi.