Marine Le Pen, sparata razzista: "I migranti mettono in pericolo la nostra civiltà"

Alla manifestazione sovranista di piazza Duomo leader del Rassemblement National

Marine Le Pen a Milano

Marine Le Pen a Milano

globalist 18 maggio 2019

E meno male che Salvini ha avuto lafaccia tosta di dire che in piazza Duomo non c’erano razzisti.



No. C'erano "solo" personaggi, come Marine Le Pen, che sostengono che la nostra ‘civiltà’ sia messa in pericolo dai migranti. E se non è razzismo questo significa che anche il Ku Klux Klan è una società di benefattori.
"Diciamo no a questa immigrazione che sommerge i nostri Paesi e mette in pericolo la sicurezza dei nostri popoli, dei nostri conti, dei nostri valori di civiltà. Noi vogliamo vivere nei nostri Paesi come vogliamo noi: in Francia da francesi, in Italia da italiani e anche in Europa come cittadini europei. E siamo convinti che l'Europa possa trovare la sua coerenza e domani la sua forza solo nelle nazioni che la compongono".
Parole incredibili di Marine Le Pen, leader del Rassemblement National (Rn), a Milano.