Top

La giornalista viene molestata in diretta ma il conduttore minimizza: "Non prendertela"

Greta Beccaglia, inviata di Toscana Tv, è stata molestata da un tifoso mentre stava lavorando.

La giornalista viene molestata in diretta ma il conduttore minimizza: "Non prendertela"

globalist Modifica articolo

28 Novembre 2021 - 11.12


Preroll

Piuttosto ironico che, proprio durante il derby tra Empoli e Fiorentina, i giocatori in campo hanno esibito un segno rosso sul viso, aderendo all’iniziativa di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. Ironico perché pochi minuti dopo la fine del derby, una violenza si è consumata fuori dallo stadio, ai danni della giornalista Greta Beccaglia. 

OutStream Desktop
Top right Mobile

Beccaglia è inviata di Toscana Tv e stava lavorando fuori dallo stadio per raccontare il derby. Un tifoso, che faceva parte della folla che usciva dallo stadio, le ha toccato il sedere. La giornalista, senza perdere la calma, si rivolge allora al molestatore: “Scusami… non puoi fare questo, mi dispiace”. Mi dispiace: perché persino davanti a una plateale molestia, in questo paese, il primo istinto delle vittime è chiedere scusa. 

Middle placement Mobile

Una scena che peraltro invece di sollevare l’indignazione dallo studio, ha sortito l’invito del conduttore all’inviata ad andare avanti come se nulla fosse. “Non te la prendere, non te la prendere”, è stato tutto quello che il collega della Beccaglia ha ritenuto giusto dire.

Dynamic 1

Giampaolo Marchini, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Toscana, ha espresso la sua solidarietà alla giornalista: “Un episodio preoccupante, avvenuto nei giorni in cui è massima l’attenzione alla lotta alla violenza di genere. Ho chiamato Greta per darle la solidarietà di tutto il Consiglio. Un episodio che non va minimizzato. Chi era in studio, invece di condannare il gesto, ha però invitato la collega a ‘non prendersela’. Un atteggiamento incomprensibile”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile