Top

Covid, la denuncia dei medici: i dati dei contagi sono sottostimati

Secondo Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici, il mancato tracciamento dei contatti ha portato a una larga parte di contagi sommersi e invisibili.

Covid, la denuncia dei medici: i dati dei contagi sono sottostimati

globalist

2 Aprile 2022 - 16.22


Preroll

Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici, ha parlato all’AdnKronos di contagi Covid sottostimati che sono ancora fuori dal monitoraggio quotidiano.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Bisogna dire che i dati dei contagi Covid oggi sono sottostimati. Sono i dati che vengono fuori dal monitoraggio, da un contact tracing che sappiamo essere totalmente saltato. C’è il ‘fai da te’ sui test e con il fai da te ognuno decide cosa vuole fare, se comunicare o no la positività al virus, se uscire o isolarsi. Ragion per cui presumiamo che i dati siano molto più alti”.

Middle placement Mobile

C’è tanto contagio sommerso in questo momento, a suo avviso. Un fenomeno su cui ha lanciato un monito a livello globale nei giorni scorsi anche l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms). “Questo – spiega Anelli – si riverbera anche sul numero dei ricoveri che in area medica sono aumentati e sul numero dei ricoveri in rianimazione che non scendono. E poi ovviamente anche sul numero dei morti. Dal 24 febbraio, da quando l’Ucraina è stata invasa, anche l’Italia ha pagato 6mila morti: sono quelli del Covid”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile