Fauci smentisce ancora le bugie di Trump: “Le statistiche Covid ancora inquietanti”

Il virologo statunitense di origine italiana ha spiegato che gli Stati Uniti stanno iniziando la stagione influenzale con 40.000 nuovi casi di Covid al giorno, mentre le vittime sono circa 1.000 al giorno.

Anthony Fauci

Anthony Fauci

globalist 11 settembre 2020

Il saggio contro il bugiardo patentato che ha creato la sua fortuna sulla menzogna.

Anthony Fauci, componente della task force della Casa Bianca e a capo dell'Istituto di malattie infettive statunitense, ha detto oggi di non essere d'accordo con la valutazione del presidente Donald Trump secondo cui il paese ha "girato l'angolo" riguardo alla pandemia di coronavirus, sottolineando invece che le statistiche sul Covid-19 sono ancora inquietanti.


Fauci ha spiegato che gli Stati Uniti stanno iniziando una nuova stagione influenzale con una base alta di circa 40.000 nuovi casi di Covid al giorno, mentre le vittime sono in media circa 1.000 al giorno.


Ieri Trump aveva affermato che gli Usa hanno ormai "girato l'angolo", lasciando quindi pensare a una situazione in miglioramento. "Non sono d'accordo con questo, perché, se guardi le statistiche ... sono inquietanti", ha detto Fauci su MSNBC.


Non puoi iniziare" la stagione delle influenze "con una base (di contagi, ndr) così alta", ha aggiunto Fauci, che sugli incontri all'aperto che Trump ha ripreso nell'ambito della sua campagna elettorale, ha commentato: sono "assolutamente" rischiosi.


Alla domanda sui raduni della campagna all'aperto che Trump ha ripreso prima del suo incontro del 3 novembre contro il democratico Joe Biden, Fauci ha detto che sono "assolutamente" rischiosi.


Solo perché sei all'aperto non significa che sei protetto, soprattutto se sei in mezzo alla folla e non indossi mascherine", ha insistito l'esperto.


Fauci, che ha contraddetto le dichiarazioni di Trump sul virus, ha poi negato che l'amministrazione stia facendo pressioni su di lui per farlo tacere. "Chiunque cerchi di suggerirmi cosa dire pubblicamente, se sa qualcosa di me, si renderà conto che è un tentativo stupido. Nessuno mi farà mai pressione o mi metterà la museruola su cosa dire pubblicamente", ha concluso Fauci.