Top

Salvini, doppia morale su Di Maio: "Chi cambia partito non mi è simpatico". (Ma dimentica i grillini passati alla Lega)

Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, commentando a «Mattino 5» su Canale 5 la scissione di Luigi Di Maio dal M5s e la nascita di Ipf.

Salvini, doppia morale su Di Maio: "Chi cambia partito non mi è simpatico". (Ma dimentica i grillini passati alla Lega)
Matteo Salvini

globalist

24 Giugno 2022 - 10.40


Preroll

La doppia morale di Matteo Salvini: quando le cose le fanno gli altri sono sbagliate, se le fa lui sono giuste.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Se arrestano un leghista ci vuole il garantismo, se arrestano uno straniero è gogna pubblica sui suoi social.

Middle placement Mobile

E anche adesso:   «Io non so cosa stia cercando di fare Di Maio. Sono settimane che leggiamo di beghe, litigi, di chi va e di chi viene… Sui giornali leggo che ci sono di mezzo litigi sulle poltrone, sul limite del secondo mandato e che, chi è uscito dal M5s, ha cambiato partito per essere rieletto. Io sono 30 anni che sono nella Lega e penso che quando cambi partito e non molli la poltrona, simpatico non mi stai». 

Dynamic 1

Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, commentando a «Mattino 5» su Canale 5 la scissione di Luigi Di Maio dal M5s e la nascita di Ipf.

Benissimo. Peccato che anche in questa legislatura nel suo gruppo ci siano eletti con M5s  e poi passati armi e bagagli e in pompa magna con lui. Per caso li ha rifiutati?

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile