Top

Di Maio e il tweet contro i cambi di casacca: "Vieni eletto e cambi partito? Nel M5s devi pagare 150mila euro"

Un post del 2017 dell'attuale Ministro degli Esteri è destinato a far discutere. Di Maio si scagliava contro i cambi di casacca, ma oggi è lui a portarne avanti uno del tutto clamoroso e 'impunito'.

Di Maio e il tweet contro i cambi di casacca: "Vieni eletto e cambi partito? Nel M5s devi pagare 150mila euro"

globalist

22 Giugno 2022 - 09.55


Preroll

Luigi Di Maio non è più un “cinquestelle”. L’ex braccio destro di Beppe Grillo e attuale ministro degli Esteri del governo Draghi, ha scelto la via della scissione per portare avanti i suoi valori “atlantisti ed europeisti”. Peccato che l’uscita dall’Euro fosse uno dei punti cardine del Movimento 5 Stelle, agli albori della sua campagna elettorale.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il cambio di casacca di Di Maio, però, merita un’ulteriore spunto di riflessione. Spulciando le infinite sacche di memoria della rete, infatti, ci siamo imbattuti in questo tweet del Ministro degli Esteri, datato 17 gennaio 2017. Il post recitava così: “Vieni eletto e poi cambi casacca? In M5S paghi 150.000€. Su questa regola il Pd ha fatto ricorso in tribunale e ha perso. #BoomerangPd“.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage