Top

Quirinale, Giro: "Mi piacerebbe che Berlusconi si candidasse fin dalla prima votazione"

"Si tratterebbe di una grande prova politica, non sufficiente per essere eletto, ma importantissima e coraggiosa, ma a Berlusconi non manca il coraggio, per dire che il centrodestra c`è ed è unito e sceglierà il prossimo Presidente della Repubblica"

Quirinale, Giro: "Mi piacerebbe che Berlusconi si candidasse fin dalla prima votazione"
Francesco Giro

globalist

21 Gennaio 2022 - 10.46


Preroll

Il toto nomi per il Quirinale vede al centro della polemica la candidatura di Silvio Berlusconi da parte della destra. Addirittura, due giorni fa, l’asse di centro sinistra formato da Speranza, Conte e Letta ha imposto come unico vincolo alla controparte, quello di levare la candidatura del Cavaliere.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Ma a quanto pare ci sono nostalgici che lo vorrebbero capo di Stato: “A me piacerebbe che Silvio Berlusconi si candidasse fin dalla prima votazione, la votazione ‘regina’, quella d’esordio, quando la tensione morale della Nazione sarà alta, avendo come obiettivo il raggiungimento della maggioranza assoluta dei grandi elettori aventi diritto, pari a 505. Si tratterebbe di una grande prova politica, non sufficiente per essere eletto, ma importantissima e coraggiosa, ma a Berlusconi non manca il coraggio, per dire che il centrodestra c`è ed è unito e sceglierà il prossimo Presidente della Repubblica cercando il più largo consenso parlamentare possibile. Dopo la prima votazione Berlusconi potrà lavorare per questo fine, designando un suo candidato insieme a Salvini e Meloni da proporre alla sinistra”. Lo dichiara in una nota il senatore di Forza Italia Francesco Giro.

Middle placement Mobile

“Se però Berlusconi ritiene di poter competere alla quarta votazione, quando quota 505 sarà sufficiente per essere eletto Presidente della Repubblica, allora dovrà tentare. La scelta spetta a lui e a lui soltanto come spesso ha detto correttamente Matteo Salvini. Berlusconi può fare e decidere tutto. Liberamente. Finora Berlusconi con i suoi alleati Salvini e Meloni non ha sbagliato una mossa dimostrando che fra i politici il più accreditato a fare il Presidente della Repubblica è lui, come certificano tutti i sondaggi che lo danno praticamente in ballottaggio con Mario Draghi. Onore al merito e al carisma di entrambi!”, conclude Giro.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile