Top

Dario Nardella confida: "Pentito per l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti"

Il sindaco di Firenze: "È stato abolito il finanziamento pubblico, ma non c'è una disciplina sul finanziamento privato. In molti Paesi occidentali il sistema delle lobby è disciplinato"

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella
Il sindaco di Firenze, Dario Nardella

globalist Modifica articolo

15 Novembre 2021 - 09.58


Preroll

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, a Omnibus su La 7 in merito all’inchiesta sulla fondazione Open ha affermato di essere stato uno dei primi a favore dell’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti: ma ora se ne pente.
“Fui il primo firmatario del progetto di legge per abolire il finanziamento pubblico ai partiti e me ne pento. È stato abolito il finanziamento pubblico, ma non c’è una disciplina sul finanziamento privato. In molti Paesi occidentali il sistema delle lobby è disciplinato”.
Nardella, che da parlamentare del Pd promosse la legge che ha portato nel 2014 all’abolizione dei rimborsi ai partiti, pone adesso una questione generale legata al finanziamento della politica. Tornando sull’inchiesta Open il sindaco confessa di non essere in grado di valutare al momento se si possa parlare di un assedio nei confronti dell’ex premier Matteo Renzi: “Ci sono tutta una serie di questioni molto complesse che stanno sullo sfondo – si limita a far notare – poi c’è il comportamento di alcuni organi di informazione, ma questo lo sappiamo da tempo”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile