Top

Lupi critica Salvini: "Dopo l'ingresso al governo Draghi non può più dare un colpo al cerchio e uno alla botte"

Il presidente della formazione centrista Noi con l'Italia: "Capisco la tentazione di tornare a temi che ti hanno fatto grande, ma le priorità sono altre: sanità territoriale, scuola, ripartenza economica"

Maurizio Lupi
Maurizio Lupi

globalist

25 Settembre 2021 - 11.32


Preroll

“I cittadini rischiano di non percepire che il centrodestra può essere una forza di governo, con una classe dirigente adeguata alle esigenze del Paese”.
A dirlo, in un’intervista al Corriere della Sera, Maurizio Lupi, presidente della formazione centrista Noi con l’Italia.
Per Lupi, “nella Lega emergono contraddizioni prevedibili, considerando che è passata dal 4 al 34 per cento alle ultime Europee, ed è accreditata dai sondaggi di risultati lusinghieri.
Quelle contraddizioni, che a noi creano un grande spazio politico, devono però essere governate affinché siano un’opportunità e non un peso. Ed è Salvini che deve governarle”.
Lupi poi ha aggiunto: “Ha fatto una scelta coraggiosa e fortemente politica, con l’ingresso della Lega nel governo Draghi. Ha spostato l’asse della proposta del partito. Ora non può dare un colpo al cerchio e uno alla botte”.
“Capisco la tentazione di tornare a temi che ti hanno fatto grande, ma le priorità di cui gli elettori ci chiedono di occuparci sono altre: sanità territoriale, scuola, ripartenza economica – ha sottolineato -. E sono temi patrimonio del centrodestra. Cosa aspetta Salvini a metterli al centro della sua azione politica?”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile