Top

Lupi critica Salvini: "Dopo l'ingresso al governo Draghi non può più dare un colpo al cerchio e uno alla botte"

Il presidente della formazione centrista Noi con l'Italia: "Capisco la tentazione di tornare a temi che ti hanno fatto grande, ma le priorità sono altre: sanità territoriale, scuola, ripartenza economica"

Maurizio Lupi

globalist

25 Settembre 2021


Preroll

“I cittadini rischiano di non percepire che il centrodestra può essere una forza di governo, con una classe dirigente adeguata alle esigenze del Paese”.
A dirlo, in un’intervista al Corriere della Sera, Maurizio Lupi, presidente della formazione centrista Noi con l’Italia.
Per Lupi, “nella Lega emergono contraddizioni prevedibili, considerando che è passata dal 4 al 34 per cento alle ultime Europee, ed è accreditata dai sondaggi di risultati lusinghieri.
Quelle contraddizioni, che a noi creano un grande spazio politico, devono però essere governate affinché siano un’opportunità e non un peso. Ed è Salvini che deve governarle”.
Lupi poi ha aggiunto: “Ha fatto una scelta coraggiosa e fortemente politica, con l’ingresso della Lega nel governo Draghi. Ha spostato l’asse della proposta del partito. Ora non può dare un colpo al cerchio e uno alla botte”.
“Capisco la tentazione di tornare a temi che ti hanno fatto grande, ma le priorità di cui gli elettori ci chiedono di occuparci sono altre: sanità territoriale, scuola, ripartenza economica – ha sottolineato -. E sono temi patrimonio del centrodestra. Cosa aspetta Salvini a metterli al centro della sua azione politica?”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage