Top

Legge Zan, Giammanco (Forza Italia) si schiera a favore: "Non è pericoloso come ritengono alcuni"

La vicepresidente di Forza Italia al Senato: "Io penso che il ddl Zan non vada bloccato, ma vada comunque discusso e dibattuto"

Gabriella Giammanco
Gabriella Giammanco

globalist

13 Aprile 2021 - 16.49


Preroll

All’interno della destra non tutti sono isterici come Lega e Fratelli d’Italia sulla calendarizzazione del Ddl Zan: Gabriella Giammanco, vicepresidente di Forza Italia al Senato, si è schierata a favore del disegno di legge: “Io penso che il ddl Zan non vada bloccato, ma vada comunque discusso e dibattuto. Altrimenti, se lo blocchiamo, diamo un’alibi a chi pensa che in Parlamento non si voglia affrontare la questione. Invece, il Parlamento è il luogo deputato al confronto tra idee, anche contrapposte”.
Dopo le polemiche nate dall’acceso botta e risposta tra l’ex compagna del Cav, Fancesca Pascale, paladina Lgtb, e il senatore azzurro Lucio Malan, contrario al provvedimento contro l’omotransfobia, altre voci dentro il partito di Silvio Berlusconi si levano a favore del ddl. “Io personalmente – dice Giammanco all’Adnkronos – ritengo che il ddl Zan vada calendarizzato al Senato e non lo trovo così pericoloso come alcuni ritengono”.
Pensa davvero che Berlusconi sia contrario a una legge su questa materia? “Non sono nella testa del presidente Berlusconi e, quindi – replica Giammanco – non pretendo di sapere cosa lui pensi, però, so anche che non c’è un leader liberale come lui. Per cui -sottolinea la portavoce di Fi in Sicilia – ritengo che su certi temi, come questo, da leader di un partito come Fi, Berlusconi dovrebbe lasciare libertà di voto ai suoi parlamentari”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage