Top

Coppia gay aggredita a bottigliate a Palermo, Orlando: "Approvare la legge Zan"

Un gruppo di ragazzini li ha circondati nel centro storico della città e picchiati. Le vittime sono di Torino ed erano in Sicilia per una vacanza

studenti contro l'omofobia
studenti contro l'omofobia

globalist

30 Maggio 2021 - 09.19


Preroll

La solita violenza omofoba, il solito odio fomentato da retrogradi e reazionari: disavventura per una coppia di gay aggredita a Palermo sabato sera, in via dell’Università.

OutStream Desktop
Top right Mobile

 Un gruppo di ragazzini li ha circondati nel centro storico della città: i due, di Torino, erano in vacanza nel capoluogo e stavano cercando un albergo. I ragazzini prima li avrebbero insultati perché i due si tenevano per mano, poi li hanno circondati ed aggrediti che con un lancio di bottiglie.

Middle placement Mobile

 Una delle due vittime è rimasta ferita ed è stata soccorsa dal 118 e portata al pronto soccorso.

Dynamic 1

Indaga la polizia che ha acquisito le immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona per risalire agli autori del gesto.

L’ira dei sindaco Orlando: “Va approvata la legge Zan”

Dynamic 2

“L’aggressione ad una coppia gay in via Maqueda rappresenta un atto vile che nulla ha a che vedere con il cambiamento culturale di una città che promuove, giorno dopo giorno, i diritti della persona. Questo episodio criminale ribadisce inoltre l’importanza e l’urgenza dell’approvazione del ddl Zan. La politica non può più perdere tempo”. Lo dichiara il sindaco di Palermo Leoluca Orlando dopo l’aggressione omofoba di ieri sera.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage