Top

Bassetti: "Bene la stretta per i non vaccinati ma da introdurre subito"

Il primario del reparto di malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova sul super Green pass ha un giudizio positivo: "E' una buona decisione".

Matteo Bassetti, primario di Malattie infettive all'ospedale San Martino di Genova

globalist

24 Novembre 2021


Preroll

nelle ultime ore non si fa altro che parlare del super Green pass e della stretta ulteriore ai non vaccinati: Matteo Bassetti, primario del reparto di malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, ha espresso un giudizio molto positivo sul nuovo certificato verde: “E’ una buona decisione”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Poi ha continuato: le possibili nuove misure sulla restrizione del Green pass e l’estensione dell’obbligo vaccinale per alcune categorie, che potrebbero arrivare oggi, “credo che siano l’unica strada percorribile visto che le vaccinazioni si sono un po’ fermate nell’ultimo mese e mezzo. Decidere il super Green pass solo in zona gialla sarebbe errore, va introdotto da subito, in zona bianca, per evitare di andare in zona gialla”. Così

Middle placement Mobile

Nel merito a come sarà strutturato il nuovo certificato verde vaccinale, “credo che le restrizioni per chi non è vaccinato rendano più sicuri i luoghi dove si può andare – avverte – Oggi stiamo capendo che il tampone rapido di due giorni prima, io lo dico da sempre, non è proprio lo strumento migliore per far entrare le persone allo stadio, al teatro o al cinema. Tra vaccinati e tra guariti alla fine non ci si ammala in maniera grave, al di là del contagio e questo i no-vax non lo vogliono capire. Chi – rimarca Bassetti – ancora non è vaccinato finirà per prendersi la variante Delta e rischia di finire in ospedale mettendo in difficoltà il sistema sanitaria”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage