Quando Savoini insultava Carola Rackete: "È laureata in droga"

L'uomo sotto inchiesta per corruzione internazionale per la sua richiesta di finanziamenti alla Russia sui social si divertiva a infierire sulla capitana della Sea Watch

Savoini e Salvini

Savoini e Salvini

globalist 14 luglio 2019
Lo avevamo scoperto mentre pubblicava sul suo profilo twitter la foto di Carola Rackete con sopra una grande scritta: arrestata e un commento: “finalmente”.
E già allora qualche commento era arrivato. Del tipo: “Occhio che chi di arresto ferisce, di arresto perisce. E pure a breve giro!”
Dai social è adesso emerso altro e, anche in questo cado, di poco simpatico o garantista: ossia lo stesso Savoini che in risposta alla domanda di Alfio Krancic (vignettista dagli umani di destra) che chiedeva: “Ma siamo sicuri che questa Karola abbia tre lauree?” Aveva risposto: “In droga sicuramente è laureata”.
In droga?
Non esistendo una laurea in droga - come un buon avvocato potrebbe facilmente dimostrare - l’intento diffamatorio di presentare la cpiatana della Sea Watch come drogata è abbastanza chiaro. Da querela.
Tant’è che non sono mancare le proteste su twitter:Querela in arrivo da @SeaWatchItaly e #Rackete per il signor Savoini Gianluca, che si firma su Twitter come in terza media: prima cognome e poi nome. Bello sapere che un quinto del suo stipendio andrà per qualche anno in aiuto alla #SeaWatch.
E ancora:
Complimenti.
Hai un vero talento per procurarti grane in maniera buffa.

@SeaWatchItaly altro materiale utile per la querela... La richiesta danni fatela in #euro, non accettate valuta estera.

Lei in cosa è laureato? Infiltrazione non autorizzata in incontri ministeriali? Millantato credito presso diplomazie straniere? Gestione di compravendite petrolifere in rubli con master in contabilità di fondi neri e tangenti? Scienze politiche eversive con indirizzo sovietico?