I russi danneggiano la diga di Nova Kakhovka per rallentare l'offensiva ucraina: rischio catastrofe
Top

I russi danneggiano la diga di Nova Kakhovka per rallentare l'offensiva ucraina: rischio catastrofe

Il governo ucraino ha accusato la Russia di aver fatto esplodere la diga di Nova Kakhovka, sul fiume Dnipro, e ha invitato le persone che vivono a valle a evacuare in caso di inondazioni intense.

I russi danneggiano la diga di Nova Kakhovka per rallentare l'offensiva ucraina: rischio catastrofe
La diga di Nova Kakhovka
Preroll

globalist Modifica articolo

6 Giugno 2023 - 09.46


ATF

Il governo ucraino ha accusato la Russia di aver fatto esplodere la diga di Nova Kakhovka, sul fiume Dnipro, e ha invitato le persone che vivono a valle a evacuare in caso di inondazioni intense.

Mentre sui social media circolavano filmati aerei che mostravano la maggior parte del muro della diga spazzato via e una consistente ondata d’acqua che si dirigeva a valle, il Comando operativo meridionale dell’esercito ha pubblicato un post su Facebook in cui accusava “le truppe di occupazione russe” di aver fatto saltare la diga idroelettrica.

Il governatore della regione di Kherson, Oleksandr Prokudin, ha dichiarato che circa 16.000 persone si trovavano nella “zona critica” sulla riva destra del fiume controllata dagli ucraini. Ha detto che le persone sono state evacuate nei distretti a monte della città di Kherson e che saranno trasportate in autobus fino alla città e poi in treno fino a Mykolaiv e poi in altre città ucraine.

Il disastro è avvenuto nel secondo giorno di operazioni offensive ucraine, che probabilmente segneranno le prime fasi di una controffensiva di massa. Questa azione potrebbe influenzare qualsiasi piano ucraino per un assalto anfibio attraverso il fiume.

Leggi anche:  Ucraina, conferenza in Svizzera: "Integrità territoriale" è la base per la pace ma 13 paesi non firmano

Le autorità locali russe della città di Nova Kakhovka hanno inizialmente negato che fosse successo qualcosa alla diga, poi hanno attribuito il crollo ai bombardamenti ucraini. L’agenzia di stampa Interfax ha citato un funzionario anonimo dei servizi di emergenza di Kherson, affermando che la diga è crollata per debolezza strutturale sotto la pressione dell’acqua.

Il presidente Volodymyr Zelenskiy ha convocato martedì una riunione d’emergenza del consiglio di sicurezza nazionale a seguito del disastro.

Le aree più a rischio di inondazione sono le isole lungo il corso del fiume a valle di Nova Kakhovka e gran parte della riva sinistra controllata dai russi nel sud di Kherson. Le simulazioni di un simile disastro suggerivano che la città di Kherson non avrebbe subito il peso maggiore dell’inondazione, ma il porto, le banchine e un’isola a sud della città potrebbero essere sommerse dalle acque. Non è chiaro quante persone potrebbero perdere le loro case.

Potrebbero esserci altri due drammatici effetti collaterali: la centrale nucleare di Zaporizhzhia, a monte, potrebbe perdere l’accesso all’acqua per il raffreddamento a causa del prosciugamento del bacino idrico e l’approvvigionamento idrico della Crimea potrebbe essere gravemente compromesso.

Native

Articoli correlati