La Sardegna brucia, Solinas a Draghi: "Una quota Pnrr sia destinata alla riforestazione"
Top

La Sardegna brucia, Solinas a Draghi: "Una quota Pnrr sia destinata alla riforestazione"

Oltre 20mila ettari di territorio sono svaniti tra le fiamme e 1.500 persone sono state sfollate

Solinas
Solinas
Preroll

globalist Modifica articolo

26 Luglio 2021 - 09.27


ATF

Da diverse ore la Sardegna sta bruciando inesorabilmente: il danno apportato è inestimabile.
“Quello a cui stiamo assistendo è un dramma di proporzioni enormi: ettari ed ettari andati in fumo, secoli di storia ambientale e paesaggistica cancellati”. Così il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, commenta i roghi che hanno colpito la provincia di Oristano.
“Chiederò a Draghi che una quota del Pnrr sia subito destinato a un grande progetto di riforestazione che rimargini queste terribili ferite”, ha aggiunto.
“Ancora non è possibile fare una stima esatta dei danni”, ha aggiunto Solinas a “La Stampa”.
Finora 1.500 persone sono state sfollate e oltre 20mila ettari di territorio sono svaniti tra le fiamme. Per domare i roghi sono in campo dieci squadre a terra dei vigili del fuoco, supportate da 5 canadair, oltre a due velivoli inviati dalla Francia e altrettanti dalla Grecia.
“Per di più – ha proseguito – tante tante imprese e persone sono state colpite, ma come comunità stiamo reagendo in maniera molto, molto forte. L’apparato della Protezione civile regionale è in moto fin dal primo momento e una giunta regionale di emergenza ha dichiarato lo stato di calamità naturale”.

Leggi anche:  Incendio nel carcere di San Vittore, a fuoco sei materassi in una cella: sono quattro gli intossicati
Native

Articoli correlati