Martina dimentica il disastro Pd: il centro-destra è al disfacimento

Il reggente dem a Vinitaly: Con le diverse posizioni espresse sulla crisi internazionale dimostrano che non c'è consapevolezza su cosa voglia dire governare il Paese

Martina e Renzi

Martina e Renzi

globalist 15 aprile 2018

Ora lui guarda alle beghe del centro-destra. Anche se, a dire il vero, è il reggente delle macerie del Pd, franato alle elezioni : “'Stiamo assistendo al disfacimento del centrodestra. Con le diverse posizioni espresse sulla crisi internazionale dimostrano che non c'è consapevolezza su cosa voglia dire governare il Paese''.
Lo ha detto il segretario reggente del Pd Maurizio Martina, giunto a Vinitaly. ''Noi abbiamo sempre detto che tocca alle forze vincenti il 4 marzo dare indicazioni chiare sul governo, e questo non sta avvenendo. Al momento - ha aggiunto - vedo grande ambiguità delle forze, questi balletti devono finire''.
Sull'ipotesi Casellati premier in un governo istituzionale ''non posso avventurarmi - ha detto Martina - in scenari che al momento non vedo. Ma non posso anticipare scelte che spettano al presidente della Repubblica, seguiremo con grande attenzione quel che dirà Mattarella. Ovviamente ci preoccupa questo stato di incertezza. Registro solo grande ambiguità - ha concluso - delle forze che si sono professate vincenti e che da troppo tempo non stanno dando al Paese risposte''.