Spagna e Australia: colloqui con l'obiettivo dei due stati per la pace in Terra Santa
Top

Spagna e Australia: colloqui con l'obiettivo dei due stati per la pace in Terra Santa

 Il premier spagnolo Pedro Sanchez ha avuto oggi un colloquio telefonico con l'omologo australiano Anthony Albanese, durante il quale entrambi hanno concordato sulla necessita di raggiungere una «soluzione dei due Stati»

Spagna e Australia: colloqui con l'obiettivo dei due stati per la pace in Terra Santa
Preroll

globalist Modifica articolo

16 Aprile 2024 - 11.05


ATF

 Il premier spagnolo Pedro Sanchez ha avuto oggi un colloquio telefonico con l’omologo australiano Anthony Albanese, durante il quale entrambi hanno concordato sulla necessita di raggiungere una «soluzione dei due Stati» per la coesistenza di Israele e la Palestina in Medio Oriente. «A fronte della escalation del conflitto, la risposta di tutti i leader internazionali esige responsabilità e moderazione». È il messaggio postato da Sanchez sul social X, in cui dà notizia del colloquio.

«La soluzione dei due Stati è l’unica possibile per una pace giusta e duratura», ha evidenziato. «È l’ora di passare dalle parole all’azione», ha ripetuto il premier.

Anche dopo l’attacco di Iran a Israele il premier spagnolo ha insistito sulla necessità di una soluzione diplomatica, che passa per il riconoscimento dello Stato palestinese.

Anche il governo australiano sostiene la soluzione dei due Stati e il riconoscimento della Palestina, ma la ministra degli esteri, Penny Wong ha affermato la scorsa settimana di non aver ancora deciso quando procedere in questo senso.

Leggi anche:  In Spagna torna a crescere la produzione di olio d'oliva: in prospettiva i prezzi sono destinati a scendere

Nell’ambito del giro di contatti avviato con Paesi membri della Ue e fuori dall’Europa, Sanchez incontrerà nel pomeriggio il primo ministro della Repubblica di Slovenia, Robert Golob, firmatario lo scorso 22 marzo assieme ai capi di governo di Spagna, Malta e Irlanda di una lettera in cui i Paesi si impegnano al riconoscimento dello Stato palestinese. Poi Sanchez si sposterà in Belgio, dove incontrerà il primo ministro Alexander de Croo, prima di partecipare al Consiglio Europeo

Native

Articoli correlati