Il Cremlino critica il summit sull'Ucraina in Svizzera: "Senza la Russia non ha senso"
Top

Il Cremlino critica il summit sull'Ucraina in Svizzera: "Senza la Russia non ha senso"

Così il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha commentato la proposta della celebrazione di una conferenza a metà giugno in Svizzera per cercare di definire una road map di uscita dal conflitto.

Il Cremlino critica il summit sull'Ucraina in Svizzera: "Senza la Russia non ha senso"
Preroll

globalist Modifica articolo

11 Aprile 2024 - 15.05


ATF

Qualunque iniziativa di pace sull’Ucraina in assenza «non ha senso» se al tavolo non siedono anche rappresentanti russi.

Così il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha commentato la proposta della celebrazione di una conferenza a metà giugno in Svizzera per cercare di definire una road map di uscita dal conflitto.

«In primo luogo dobbiamo capire di cosa stiamo parlando lì, di quale formula di pace», ha affermato il portavoce, per il quale il presidente russo Vladimir Putin si è sempre mostrato aperto al negoziato. Peskov ha quindi accusato la parte ucraina di intralciare qualsiasi sforzo. 

Ricordando gli ultimi contatti tra le parti nel marzo 2022 Peskov ha infine parlato di una situazione, quella attuale, «molto diversa» rispetto a due anni fa, motivo per cui ha esortato a non prendere come punto di riferimento i documenti sottoscritti a Istanbul.

Leggi anche:  Il Cremlino contro la conferenza svizzera sull'Ucraina: "Non era cosa seria, risultati sotto lo zero"
Native

Articoli correlati