Il Cremlino dice che la bozza di accordo con l'Ucraina del 2022 potrebbe essere la base di nuovi negoziati
Top

Il Cremlino dice che la bozza di accordo con l'Ucraina del 2022 potrebbe essere la base di nuovi negoziati

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha affermato che la bozza di documento discussa a Istanbul nel marzo 2022 potrebbe essere “la base per l’avvio dei negoziati”.

Il Cremlino dice che la bozza di accordo con l'Ucraina del 2022 potrebbe essere la base di nuovi negoziati
Preroll

globalist Modifica articolo

12 Aprile 2024 - 15.24


ATF

Il Cremlino ha affermato venerdì che il progetto di accordo Russia-Ucraina negoziato nel 2022 potrebbe servire come punto di partenza per futuri colloqui per porre fine ai combattimenti che si trascinano ormai dal febbraio 2022.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha affermato che la bozza di documento discussa a Istanbul nel marzo 2022 potrebbe essere “la base per l’avvio dei negoziati”. Allo stesso tempo, ha affermato che i possibili colloqui futuri dovranno tener conto delle “nuove realtà”.

“Ci sono stati molti cambiamenti da allora, nuove entità sono state incluse nella nostra costituzione”, ha detto Peskov in una teleconferenza con i giornalisti.

Nel settembre 2022, la Russia ha annesso quattro regioni ucraine con una mossa che Kiev e i suoi alleati occidentali hanno respinto come illegale.

La dichiarazione di Peskov fa seguito ai commenti del presidente russo Vladimir Putin di giovedì, in cui ha deriso i futuri colloqui di pace in Ucraina che la Svizzera ospiterà a giugno, avvertendo che Mosca non accetterà alcun piano di pace imposto.

Leggi anche:  Il Cremlino contro la conferenza svizzera sull'Ucraina: "Non era cosa seria, risultati sotto lo zero"
Native

Articoli correlati