Ucraina: la ministra tedesca Baerbock favorevole allo scambio di missili con la Gran Bretagna
Top

Ucraina: la ministra tedesca Baerbock favorevole allo scambio di missili con la Gran Bretagna

Il ministro degli Esteri tedesco, Annalena Baerbock, avrebbe dichiarato di essere aperta a un accordo in cui Londra fornisca all'Ucraina altri missili Storm Shadow

Ucraina: la ministra tedesca Baerbock favorevole allo scambio di missili con la Gran Bretagna
Preroll

globalist Modifica articolo

11 Marzo 2024 - 16.23


ATF

Il ministro degli Esteri tedesco, Annalena Baerbock, avrebbe dichiarato di essere aperta a un accordo in cui Londra fornisca all’Ucraina altri missili Storm Shadow in cambio del rifornimento da parte della Germania delle scorte britanniche di missili a lungo raggio.

Il Kyiv Independent riporta: “La dichiarazione di Baerbock è arrivata dopo che il ministro degli Esteri britannico, David Cameron, ha proposto l’idea di un cosiddetto scambio di anelli in un’intervista alla tedesca Süddeutsche Zeitung l’8 marzo.

     «Lo scambio degli anelli è, per così dire, un’invenzione tedesca. Sarebbe un’opzione. E lo abbiamo già fatto con altre apparecchiature qualche tempo fa”, ha dichiarato Baerbock all’emittente pubblica tedesca ARD il 10 marzo.

     Questo modo di trasferire armi è già stato adottato qualche tempo fa per evitare di armare direttamente l’Ucraina, ha detto il ministro.

     I missili Taurus, che hanno una gittata fino a 500 chilometri (310 miglia), sono stati oggetto di ampie discussioni da quando l’Ucraina ha presentato una richiesta per acquisire le armi nel maggio 2023.

Leggi anche:  Gli 007 tedeschi denunciano l'iper attività dei servizi segreti russi per reclutare spie in Germania

     Secondo quanto riferito, il cancelliere tedesco Olaf Scholz è contrario all’invio di missili Taurus a Kiev perché teme che la mossa attirerà la Germania nella guerra. L’Ucraina ha ricevuto altri missili a lungo raggio, come lo Storm Shadow dal Regno Unito e lo Scalp di fabbricazione francese.

Native

Articoli correlati