Scontro nei cieli, il Pentagono a Putin: "Continueremo a volare dove ne abbiamo diritto"
Top

Scontro nei cieli, il Pentagono a Putin: "Continueremo a volare dove ne abbiamo diritto"

Il capo del Pentagono: "Voglio essere chiaro, gli Stati Uniti continueranno a volare e ad operare ovunque il diritto internazionale lo consenta. E spetta alla Russia utilizzare i suoi aerei militari in modo sicuro e professionale”.

Scontro nei cieli, il Pentagono a Putin: "Continueremo a volare dove ne abbiamo diritto"
Il capo del Pentagono Lloyd Austin
Preroll

globalist Modifica articolo

15 Marzo 2023 - 15.22


ATF

Sulla questione dello scontro tra un drone americano e i due caccia russi, il Pentagono ha ribattuto ancora al Cremlino. “Questo episodio pericoloso fa parte di un modello di azioni aggressive, rischiose e non sicure da parte dei piloti russi nello spazio aereo internazionale. Voglio essere chiaro, gli Stati Uniti continueranno a volare e ad operare ovunque il diritto internazionale lo consenta. E spetta alla Russia utilizzare i suoi aerei militari in modo sicuro e professionale”.

E’ questo il monito lanciato dal capo del Pentagono Lloyd Austin in apertura della decima riunione del gruppo di contatto sull’Ucraina, commentando la collisione tra un jet russo e un drone Usa sul Mar Nero.

Leggi anche:  Il Cremlino avverte: "Conflitto inevitabile tra Nato e Russia se truppe occidentali arriveranno in Ucraina"
Native

Articoli correlati