Razov accusa l'Italia: "Non escludo che vostri uomini abbiano combattuto in Ucraina"
Top

Razov accusa l'Italia: "Non escludo che vostri uomini abbiano combattuto in Ucraina"

Sergei Razov: "Forse anche italiani erano impegnati in Donbass, quando 14mila persone sono state uccise nel corso degli ultimi 8 anni. Per questo, come ha spiegato Putin, abbiamo dovuto iniziare l'operazione militare speciale".

Razov accusa l'Italia: "Non escludo che vostri uomini abbiano combattuto in Ucraina"
L'ambasciatore russo in Italia Sergey Razov
Preroll

globalist Modifica articolo

1 Novembre 2022 - 16.14


ATF

Sergey Razov, ambasciatore russo in Italia, in un’intervista a Oval Media non ha escluso che, oltre alle armi, il nostro Paese abbia inviato uomini a combattere in Ucraina a fianco delle truppe di Kiev.

«In otto anni sono state uccise 14mila persone nel Donbass e questi sono i motivi per cui, come ha spiegato il presidente Putin, abbiamo dovuto iniziare l’operazione militare speciale», ha detto Razov dicendo che «forse anche italiani» erano impegnati nel Donbass.

«Sono un modesto ambasciatore della Federazione russa, mi trovo da migliaia di chilometri da quel posto, non sono stato in Donbass, ma posso assicurare come ha detto Putin che il Donbass fa parte dei territori russi. Qualsiasi conflitto deve prima o poi finire con un accordo di pace, ma che forma avrà questo accordo lo vedremo in futuro», ha aggiunto.

Leggi anche:  Ucraina, il consigliere di Biden accusa: "Putin guadagna terreno mentre la Camera non approva gli aiuti"
Native

Articoli correlati