Top

L'appello del vescovo di Naxos Tinos a Francesco: "Esorta le autorità a fare uscire queste persone dall'impasse"

Monsignor Joseph Printezis: "La sua parola conforta i perseguitati e fortifica i buoni Samaritani di quest'isola e di ogni luogo che li accoglie"

<picture> L'appello del vescovo di Naxos Tinos a Francesco: "Esorta le autorità a fare uscire queste persone dall'impasse" </picture>
Il vescovo di Naxos Tinos, Joseph Printezis

globalist

5 Dicembre 2021


Preroll

Mons. Joseph Printezis, il vescovo di Naxos Tinos, ha ringraziato il Papa nel campo profughi di Lesbo dopo le parole del Pontefice sui migranti.

OutStream Desktop
Top right Mobile


“Il suo interesse – ha detto il presule – sensibilizza le autorità e quelli che si impegnano per far uscire queste persone dall’impasse. La ringraziamo per essere diventato la voce di chi non ha voce. La Sua è la voce della pace. La ringraziamo per averci ricordato che nel volto di ogni rifugiato siamo chiamati a vedere il volto di Cristo”.

Middle placement Mobile

“La sua parola – osserva il presule – conforta i perseguitati e fortifica i buoni Samaritani di quest’isola e di ogni luogo che li accoglie. A Lesbo e nelle altre isole greche, i profughi hanno incontrato cristiani – ortodossi e cattolici – disposti a sostenerli nella loro sofferenza. La Caritas Hellas, l’organizzazione caritativa della nostra Chiesa, dal primo momento della crisi dei rifugiati si è chinata con particolare attenzione sui loro bisogni e ha cercato di ascoltare il loro passato, di aiutarli nella situazione attuale e di sostenerli nei loro passi per il futuro. Anche adesso che molti dei rifugiati hanno lasciato questo luogo, la Caritas Hellas continua ad accompagnarli nella loro integrazione nella società greca o nel loro transito verso altri Paesi”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage