Polonia, Morawiecki protesta con la Nato: "Svegliatevi, la Russia vuole destabilizzare l'Ue"
Top

Polonia, Morawiecki protesta con la Nato: "Svegliatevi, la Russia vuole destabilizzare l'Ue"

Il capo del governo di Varsavia ha citato l'aumento delle forze russe vicino l'Ucraina o l'incremento dei prezzi del gas o ancora la crisi al confine tra Polonia e Bielorussia tra gli esempi dei tentativi di destabilizzazione.

Polonia, Morawiecki protesta con la Nato: "Svegliatevi, la Russia vuole destabilizzare l'Ue"
Preroll

globalist Modifica articolo

30 Novembre 2021 - 17.46


ATF

Al confine est dell’Europa continua la tensione tra Polonia e Bielorussia, con il premier polacco Morawiecki che ha avvertito gli alleati della Nato di  “unire i puntini” e “svegliarsi” sulle intenzioni della Russia di destabilizzare la regione. 

Morawiecki ha dichiarato a BBC che gli eventi recenti mostrano che il Cremlino e i suoi alleati vogliono “cambiare il sistema geopolitico” e “disunire” l’Ue. Il capo del governo di Varsavia ha citato l’aumento delle forze russe vicino l’Ucraina o l’incremento dei prezzi del gas o ancora la crisi al confine tra Polonia e Bielorussia tra gli esempi dei tentativi di destabilizzazione. I commenti arrivano poco prima della riunione dei ministri della Nato prevista per oggi a Riga.

Morawiecki ha aggiunto che “non è troppo tardi per agire” ma potrebbe esserlo tra qualche mese, perché “potrebbero succedere cose negative in Ucraina per esempio, o potrebbe esserci un altro grande problema di migrazione per l’intera Europa”.

A proposito della crisi di migranti, Morawiecki si è detto convinto che “l’artefice immediato” sia il leader bielorusso Alexander Lukashenko, ma “ha i suoi sponsor, ha il suo direttore” nel Cremlino. “Tutti i pezzi del puzzle messi insieme non presentano una fotografia molto positiva”.

Leggi anche:  Grida "No alla guerra!" sulla Piazza Rossa: arrestato poi portato in manicomio

Per il premier polacco la propaganda russa sta “tentando di mettere un’enorme pressione sull’Unione europea per disintegrarci e disunirci”.

Native

Articoli correlati