Top

Lukashenko si vanta di essere un vassallo di Putin: "Operiamo come un unico stato"

Lukashenko ha anche reso noto di aver chiesto a Mosca il dislocamento in Bielorussia ai confini con Polonia e Ucraina) di "alcune divisioni" di missili russi Iskander con una gittata di 500 chilometri.

Lukashenko
Lukashenko

globalist

13 Novembre 2021 - 16.04


Preroll

Il padrone e il suo servo. E Minsk si vanta di essere la fedele vassala di Mosca”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

 Russia e Bielorussia operano in questo momento “come un unico stato”, ma rimangono Stati sovrani indipendenti e sovrani, afferma il Presidente bielorusso Aleksandr Lukashenko dopo che Vladimir Putin ha smentito di aver alcun ruolo nella crisi dei migranti bloccati al confine con la Polonia.

Middle placement Mobile

Lukashenko ha anche reso noto di aver chiesto a Mosca il dislocamento in Bielorussia, a ovest e a sud (vale a dire ai confini con Polonia e Ucraina) di “alcune divisioni” di missili russi Iskander con una gittata di 500 chilometri.
“Riuscite a citare un settore in cui le nostre relazioni si costituiscono come fra Paesi diversi?”, ha aggiunto, in una intervista alla rivista russa Difesa nazionale russa. “Abbiamo ripensato l processo di integrazione fra i due Paesi. Dobbiamo solo lavorarci, senza impaurire la gente e dire che perderemo indipendenza e sovranità, che la Russia farà parte della Bielorussia e la Bielorussia della Russia”.
L’integrazione, quindi, non deve essere percepita come la Bielorussia che entra a fare parte della Russia. “Nessun esponente politico oggi lo sosterrebbe. Avremmo potuto farlo negli anni Novanta. Ma nel frattempo sono nate due generazioni”. “I tempi ora sono cambiati. Ma come due Paesi sovrani, possiamo avere relazioni tanto strette da essere come un unico Paese”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage