Le varianti Covid incalzano: in Australia metà della popolazione in lockdown

Oltre 13 milioni di australiani sono soggetti a dure restrizioni dopo che un terzo Stato ha imposto questa misura per far fronte ad un aumento dei casi di coronavirus spinto dalla variante Delta.

Australia in lockdown

Australia in lockdown

globalist 21 luglio 2021

Si è cominciato con pochissimi contagi e comunque le restrizioni erano severissime, ma adesso che i contagi stanno crescendo a dismisura, si capisce come l’Australia non stia scherzando nella lotta alla variante Delta.

Oltre 13 milioni di australiani, circa la metà della popolazione del Paese, sono oggi in lockdown dopo che un terzo Stato ha imposto questa misura per far fronte ad un aumento dei casi di coronavirus spinto dalla variante Delta.

Secondo quanto riporta la Bbc, gli abitanti dello Stato dell'Australia Meridionale - circa 1,7 milioni - si aggiungono ai loro connazionali negli Stati di Victoria e Nuovo Galles del Sud: per loro il lockdown durerà sette giorni, una decisione presa dalle autorità dopo la scoperta di cinque casi di contagio.

Ma non è detto che questa strategia riesca a fermare la diffusione della variante: nonostante un lockdown iniziato a Sydney alla fine del mese scorso, infatti, la capitale del Nuovo Galles del Sud ha registrato 110 nuove infezioni nelle ultime 24 ore, un dato che porta il bilancio cittadino di questa nuova ondata di contagi a quota 1.300.