Top

Bennett preoccupato dall'elezione di Raisi in Iran: "Campanello d'allarme per il mondo"

Il premier israeliano: "La suprema guida ayatollah Ali Khamenei che ha permesso la sua nomina, non la gente. Hanno eletto il carnefice di Teheran"

Bennett, premier israeliano
Bennett, premier israeliano

globalist

20 Giugno 2021 - 10.46


Preroll

L’ultraconservatore e guerrafondaio Ebrahim Raisi è il nuovo presidente dell’Iran: una notizia che fa scontenti molti

OutStream Desktop
Top right Mobile

Naftali Bennett, neo premier israeliano ha commentato con disappunto i risultati del voto.

Middle placement Mobile

“L’elezione di Ebrahim Raisi alla presidenza dell’Iran è un campanello di allarme per il mondo intero. Per quelli che hanno dubbi, non è stata la gente a eleggerlo ma – ha aggiunto – la suprema guida ayatollah Ali Khamenei che ha permesso la sua nomina. Hanno eletto il carnefice di Teheran”.

Dynamic 1

A giudizio di Bennett questa potrebbe essere l’ultima occasione per l’Occidente per “capire con chi ha a che fare” prima di ritornare “all’accordo sul nucleare”.

“Un regime di carnefici non può avere – ha concluso -armi di distruzione di massa”.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage