Top

A Marsiglia tutti in piazza per il carnevale, 6000 persone fanno festa senza mascherine

In Francia è montata la polemica per la festa di Carnevale a Marsiglia, organizzata in barba a tutte regole anti-Covid, sono intervenute le forze dell'ordine per sgomberare le vie

Festa di Carnevale a Marsiglia
Festa di Carnevale a Marsiglia

globalist

22 Marzo 2021 - 10.43


Preroll

Una festa di Carnevale come se il Covid non esistesse.
è accaduto a Marsiglia, città nella quale circa 6000 persone si sono radunate per le vie centrali ed hanno inscenato una festa di Carnevale con tanto di musiche balli e canti che hanno attirato altri partecipanti.
Le forze di polizia sono intervenute tempestivamente, ma ci sono volute delle ore per sgomberare del tutto le vie della città: “Siamo stanchi di vivere confinati” ha raccontato uno dei giovani presenti
Fumogeni colorati, balli, fuochi, abiti sgargianti, abbracci, sorrisi scoperti, salti.
E, soprattutto, niente mascherine.
E’ esplosa la follia per le strade del centro di Marsiglia, nel sud della Francia.
Le persone si sono radunate per festeggiare il Carneval de la plaine, il Carnevale della pianura, un evento ovviamente non autorizzato.
Nessun rispetto per le restrizioni anti Covid, in piazza, anzi. In Francia infuria la polemica. 
“I giovani sono stanchi di essere confinati. Non ci sono anziani fragili, solo giovani”, dice Romain, 26 anni. 
I residenti hanno messo gli altoparlanti sui davanzali, trasformando la strada in una gigantesca pista da ballo.
Tra le maschere c’è persino una caricatura di Didier Raoult (l’infettivologo di Marsiglia).
I festaioli hanno bruciato in piazza anche i loro carri.
“È un evento non dichiarato e irresponsabile” ha comunicato la prefettura che verso le 18.30 ha inviato la polizia per disperdere il raduno.
Nel 2020, il carnevale della Pianura era stato annullato proprio per combattere la pandemia di Covid-19.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage