Trump al G20 si auto-incensa e attacca ancora l'accordo sul clima

Il tycoon senza freni: "L'accordo di Parigi sul clima elaborato per distruggere l'economia americana"

Trump durante il G20

Trump durante il G20

globalist 22 novembre 2020

Nel suo periodo di transizione alla Casa Bianca, in attesa che Joe Biden diventi il nuovo presidente in carica, Trump continua nel suo show e non si smentisce: questa volta a far discutere sono le dichiarazioni sul clima.


Il presidente uscente ha difeso oggi la sua decisione di portare il Paese fuori dall'accordo sul clima di Parigi, definito "ingiusto", elogiando "gli sforzi incredibili compiuti in quattro anni" dalla sua amministrazione su questo dossier.


Nel suo intervento al summit virtuale del G20, organizzato da Riad, Trump ha precisato: "Per proteggere i lavoratori americani ho ritirato il Paese dall'accordo ingiusto di Parigi, elaborato non per proteggere l'ambiente ma per uccidere l'economia americana".


Secondo Trump, dal giorno del ritiro dall'accordo internazionale "gli Stati Uniti hanno ridotto le emissioni" di gas inquinanti "più di qualsiasi altra nazione al mondo".
"Abbiamo reso l'America indipendente da un punto di vista energetico", ha aggiunto.