Johnson incapace di gestire la pandemia: i laburisti salgono nei sondaggi

I deputati Tories irritati per i continui cambiamenti nella linea del governo su temi come l'uso delle mascherine, le restrizioni ai viaggi, le regole sul distanziamento sociale e la scuola.

Boris Johnson

Boris Johnson

globalist 30 agosto 2020

La pandemia ha messo alle corde il sovranismo: iIl primo ministro britannico Boris Johnson deve affrontare un crescente malumore nel suo stesso partito conservatore per la risposta data dal governo alla pandemia di coronavirus.


Lo riporta un articolo del quotidiano 'The Observer', secondo il quale molti deputati Tories sarebbero preoccupati per i continui cambi di direzione di Johnson e dai sondaggi che indicano una sostanziale parità con il partito Labour.


Nel mirino di dirigenti e deputati Tories ci sarebbero i continui cambiamenti nella linea del governo, a volte nel giro di poco tempo, su temi come l'uso delle mascherine, le restrizioni ai viaggi, le regole sul distanziamento sociale e la scuola.


Secondo il giornale, Johnson sarà chiamato a chiarire tutti i dubbi già la prossima settimana, quando è prevista la ripresa delle attività a Westminster dopo la pausa estiva. "Troppo spesso sembra che questo governo si lecchi il dito e lo metta in aria per vedere da che parte tiri il vento", ha detto al giornale il deputato Charles Walker, membro esecutivo del comitato 1922.


"Questo non è un modo sostenibile per affrontare l'attività di governo e governo", ha aggiunto Walker, sottolineando che per i deputati conservatori è "sempre più difficile promuovere e difendere la politica del governo, poiché spesso tale politica viene modificata o abbandonata senza preavviso".