Tragedia in Pakistan: precipita un aereo, alcuni sono sopravvissuti

L'incidente prima dell'atterraggio all'aeroporto di Karachi, il velivolo della Pia caduto in zona residenziale.

Aereo precipita in Pakistan

Aereo precipita in Pakistan

globalist 22 maggio 2020

Un aereo pachistano è precipitato poco prima del suo atterraggio all’aeroporto di Karachi: lo riporta il network tv pachistano Samaa. L’aereo proveniva da Lahore. Si tratta di un Airbus A-320 della compagnia aerea Pia (Pakistan international airlines).


Alcuni passeggeri sono sopravvissuti. Tra di loro Zafar Masud, presidente della Banca del Punjab. I familiari hanno postato fotografie del congiunto in ospedale. Le autorità hanno precisato che sull’Airbus viaggiavano 91 passeggeri e 7 membri di equipaggio. Non è chiaro se tra i morti e i feriti vi siano anche abitanti delle case investite dall’aereo.


Il velivolo è caduto in una zona residenziale e diverse abitazioni sono rimaste distrutte dopo lo schianto. Le immagini trasmesse dalle tv locali mostrano fiamme e un denso fumo nero sul luogo in cui è caduto l’aereo. Secondo i media locali la comunicazione tra l’aereo e la torre di controllo dell’aeroporto di Karachi si è interrotta un minuto prima dell’atterraggio, dopo che il pilota ha segnalato “un guasto tecnico”.







Il ministro pakistano dell’Aviazione, Ghulam Sarwar Khan, ha ordinato alla Commissione di indagine sugli incidenti aerei di aprire un’ “inchiesta immediata” per accertare le cause. Secondo Abdullah Hafeez, il portavoce della Pakistan International Airlines, la compagnia di bandiera pakistana a cui apparteneva l’aereo precipitato, “dire qualsiasi cosa in questo momento sarebbe prematuro.
Il nostro equipaggio è addestrato a gestire gli atterraggi di emergenza. Tutte le mie preghiere sono con le famiglie. Continueremo a fornire informazioni in modo trasparente”.


Si sarebbe trattato di un “guasto tecnico”, ha detto l’ad della compagnia aerea, Arshad Malik, riferendo le ultime parole dette dal pilota alla torre di controllo poco prima dello schianto. “Al pilota è stato detto che entrambe le piste erano pronte per l’atterraggio. Tuttavia, il pilota ha deciso di fare un go-around”, ha affermato Malik.


Alcune informazioni più dettagliate arrivano dal recupero della scatola nera 
Lo hanno reso noto fonti delle autorità aeronautiche. Secondo il sito locale Dunya News, che avrebbe ottenuto una registrazione dell’ultimo dialogo con la torre di controllo, il pilota avrebbe detto di aver “perso due motori”. Alcuni secondi dopo avrebbe lanciato il “Mayday, Mayday, Mayday”, poi non ci sono state più comunicazioni.