In Libia una nuova tragedia del mare: oltre 50 morti dopo un naufragio
Top

In Libia una nuova tragedia del mare: oltre 50 morti dopo un naufragio

Il numero deli scomparsi sarebbe tra 90 e 100. I sopravvissuti sono rimasti aggrappati per ore al relitto, sino all'arrivo dei soccorsi.

Naufragio di migranti
Naufragio di migranti
Preroll

globalist Modifica articolo

10 Gennaio 2018 - 08.14


ATF

Un numero imprecisato di migranti (tra 90 e 100) sono considerati dispersi dopo il naufragio della loro imbarcazione di fortuna al largo delle coste della Libia. Lo ha reso noto la Marina libica, sulla base dei racconti di alcuni sopravvissuti. 
La barca, un gommone, trasportava più di cento persone, ma solo diciassette, tra cui donne e bambini, sono state salvate, secondo quanto ha ha detto il generale Ayoub Kacem, portavoce della Marina. I sopravvissuti si sono salvati restando per ore aggrappati alla imbarcazione, sino all’arrivo dei soccorritori.
L’affondamento è avvenuto al largo della città di al-Khoms, a circa 100 chilometri a est della capitale libica, ha detto Kacem.
La Marina libica ha reso nolto il salvataggio di altri 267 altri migranti di varie nazionalità africane che erano a bordo di due imbarcazioni in difficoltà al largo della città di Zawiya, una cinquantina di chilometri a ovest di Tripoli.
Secondo alcune organizzazioni di aiuto ai migranti, nel fine settimana, 10 migranti sono morti ed altri 50 altri, tra cui bambini piccoli, risultano dispersi al largo della Libia.

Leggi anche:  Naufragio a 120 miglia dalle coste italiane: 64 i dispersi, i migranti erano a bordo di una barca a vela
Native

Articoli correlati