"Maledetto traditore": ultrà del Pescara cerca di accoltellare Ciro Immobile
Top

"Maledetto traditore": ultrà del Pescara cerca di accoltellare Ciro Immobile

Il giocatore era in spiaggia con la famiglia e gli amici, l'aggressore - già sottoposto a Daspo - ha brandito un coltello e ha iniziato a inveire. Ma l'intervento dei bagnanti ha evitato il peggio

Immobile in spiaggia con i carabinieri
Immobile in spiaggia con i carabinieri
Preroll

globalist Modifica articolo

8 Luglio 2018 - 13.02


ATF

E’ stato individuato l’aggressore del giocatore della Lazio e della Nazionale Ciro Immobile, che ha tentato di accoltellare l’attaccante in una spiaggia di Francavilla al Mare (Chieti). L’aggressore è un pescarese di 35 anni già sottoposto a Daspo: è stato denunciato per minaccia aggravata, porto abusivo di arma ed ora rischia anche un altro Daspo. Una ‘rivalità’ esasperata fra le tifoserie del Pescara e della Lazio è all’origine della tentata violenza. Ciro Immobile era in spiaggia con la moglie ed alcuni amici, per trascorrere una giornata di relax.

Con il pretesto di farsi una fotografia insieme a pochi passi dalla battigia il giovane si è avvicinato al calciatore per poi iniziare ad insultarlo, accusandolo di aver ‘tradito’ i colori del Pescara passando alla Lazio. Immobile, che del Pescara di Zeman fu una bandiera e protagonista assoluto nella stagione 2011/2012 conquistando la promozione in serie A e ottenendo il titolo di capocannoniere della serie B con 28 gol, ha cercato di sdrammatizzare e allentare la tensione, ma il giovane ha tirato fuori un coltello, suscitando la reazione delle tante persone presenti: una donna ha iniziato a urlare, gli amici di Immobile si sono frapposti, altre persone sono accorse per evitare il peggio e così l’aggressore è immediatamente fuggito, prima a piedi, poi a bordo di uno scooter insieme con un’altra persona.

Leggi anche:  Aggredisce la figlia 15enne e il suo fidanzato, scoperti a letto: i due giovani finiscono in ospedale in codice rosso

Grazie alle testimonianze raccolte sul posto dai carabinieri l’aggressore è stato identificato, era armato di un coltello di quelli normalmente utilizzati a tavola per pranzo, in ogni caso il fatto che il 35enne ne fosse in possesso ha fatto scattare l’aggravante che consente ai carabinieri di procedere d’ufficio nei suoi confronti, a prescindere dalla presentazione di una querela da parte di Immobile che ieri ha continuato il suo pomeriggio sulla spiaggia.

Native

Articoli correlati