Usa, anche il Maryland blocca il muslim ban: è incostituzionale
Top

Usa, anche il Maryland blocca il muslim ban: è incostituzionale

Dopo le Hawaii, un altro giudice federale di un altro Sato ha ritenuto il bando discriminatorio, su ricorso di un'associazione.

Donald Trump
Donald Trump
Preroll

globalist Modifica articolo

16 Marzo 2017 - 17.32


ATF

La storia si ripete. Non è servito a nulla riscrivere un muslim ban ex novo per Donald Trump. Le bocciature ricominciano. E sempre con le stesse motivazioni. Dopo quello delle Hawaii, anche un giudice federale del Maryland ha bloccato il nuovo bando sugli ingressi negli Stati Uniti voluto dal presidente Usa.

Il giudice ha accolto un ricorso presentato dall’Aclu, la principale associazione per la difesa delle libertà civili in America, e da altri gruppi che rappresentano gli immigrati, i rifugiati e le loro famiglie.
L’accusa mossa nei confronti del provvedimento è quella di avere un carattere discriminatorio nei confronti dei musulmani e, dunque, di essere incostituzionale. La tesi è stata accolta dalla corte federale del Maryland.

Leggi: Un giudice blocca il secondo ‘Muslim ban’ e Trump si infuria: un abuso

Leggi anche:  L'impero di Trump trema dopo le maxi sanzioni da mezzo miliardo di dollari
Native

Articoli correlati