La Fondazione Einaudi: "Pubblicare il numero dei deceduti tra i vaccinati"

La richiesta: "D'accordo anche Roberto Burioni mentre, negli Stati Uniti, gli stessi dati sono stati forniti direttamente da Anthony Fauci"

Vaccino anti-Covid

Vaccino anti-Covid

globalist 8 luglio 2021
La Fondazione Einaudi ha avviato una nuova campagna di informazione affinché il Ministero della Salute renda finalmente disponibili, in modo facilmente intellegibile, il numero dei cittadini deceduti per covid tra i soggetti già sottoposti a vaccino.
Lo ha annunciato l'avv. Andrea Pruiti Ciarello, Consigliere di Amministrazione della Fondazione Luigi Einaudi, già protagonista - insieme al pool di avvocati della Fle - alla campagna giudiziaria e di informazione che obbligò il Governo a rendere pubblici i verbali del Cts, utilizzati a sostegno della decretazione del Presidente del Consiglio dei Ministri.
"La presente non è un'istanza formale - ha specificato Pruiti Ciarello al ministro Speranza - perché non dovrà essere la prima tessera di un puzzle tecnico destinato ancora una volta a scomodare il potere giudiziario per avere ragione di alcune informazioni che riteniamo essere di fondamentale importanza per la comunità nazionale. Analoga richiesta - aggiunge - è arrivata in questi ultimi giorni anche dal prof. Roberto Burioni mentre, negli Stati Uniti, gli stessi dati sono stati forniti direttamente dal Prof.
Anthony Fauci. Non si comprenderebbe - conclude Pruiti Ciarello - un comportamento difforme adottato dall'Italia".
La richiesta al ministro, chiariscono dalla Fondazione Einaudi, è stata avviata già nel mese di aprile e ha la finalità di dare una spinta decisiva alla campagna di vaccinazione e fornire, in aderenza ai principi einaudiani "conoscere per deliberare", le informazioni necessarie per una scelta consapevole, evitando derive antiscientifiche.