Top

L'epidemiologo Ciccozzi: "Covid mutato dai visoni? Cautela in attesa di isolare la sequenza genetica"

L'opinione del responsabile dell'Unità di statistica medica ed epidemiologia molecolare dell'Università Campus BioMedico.

Massimo Ciccozzi, epidemiologo del Campus Bio-Medico
Massimo Ciccozzi, epidemiologo del Campus Bio-Medico

globalist

5 Novembre 2020 - 21.28


Preroll

Cautela ma zenza sottovalutare i rischi: “Tutto è possibile, e il 95% delle malattie infettive ci arriva dagli animali, attraverso mutazioni. Ma per poter dire che ceppi di coronavirus dai visoni, mutati, abbiano infettato l’uomo occorre isolare la sequenza genetica e confrontarla con quella degli animali e dell’uomo. Solo così si può individuare la mutazione”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Parola di Massimo Ciccozzi responsabile dell’Unità di statistica medica ed epidemiologia molecolare dell’Università Campus BioMedico.

Middle placement Mobile

“Al momento non è stato pubblicato un lavoro che dimostri questo fenomeno”, una sorta di doppio salto: dall’uomo al visone e poi dal visone all’uomo, rileva Ciccozzi.

Dynamic 1

“Quando parliamo di mutazioni – avverte l’esperto, che ha pubblicato numerosi lavori sulla genetica di Sars-Cov-2 – dobbiamo avere a disposizione e confrontare le sequenze di Rna”. Cautela, dunque, almeno fino alla pubblicazione di uno studio.

 

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage