Matteo Renzi tende la mano a Giorgia Meloni: "Premierato? Se vuole, noi ci siamo..."
Top

Matteo Renzi tende la mano a Giorgia Meloni: "Premierato? Se vuole, noi ci siamo..."

Matteo Renzi tende la mano alla destra sull'elezione diretta del Presidente del Consiglio: "Se la Meloni porta la riforma costituzionale con l'elezione diretta del Premier, noi ci siamo". 

Matteo Renzi tende la mano a Giorgia Meloni: "Premierato? Se vuole, noi ci siamo..."
Renzi e Meloni
Preroll

globalist Modifica articolo

30 Ottobre 2023 - 10.54


ATF

In un momento di estrema difficoltà per il governo Meloni, alle prese con liti interne sulla Manovra ancora non approdata in Parlamento, Matteo Renzi lancia un segnale di distensione di aiuto alla destra. «Non sto attaccando il governo, è il governo che si sta attaccando da solo. Noi siamo sempre sulle stesse posizioni. Siamo alternativi alla maggioranza sovranista di Salvini e Meloni e siamo alternativi alla minoranza populista di Conte e Schlein. Se la Meloni porta la riforma costituzionale con l’elezione diretta del Premier, noi ci siamo». 

«Se la maggioranza finalmente propone la Commissione Covid noi votiamo a favore. Se la maggioranza aumenta le tasse al ceto medio e sulla casa, noi siamo radicalmente contrari. Noi siamo sempre noi: non cambiamo idea sulla base dei sondaggi ma combattiamo per le nostre idee. Mi pare l’unico modo per essere seri in politica, che dite?», conclude. 

«Giorgia Meloni è la prima premier donna e questo è un record positivo ma non è la prima ad aumentare l’Iva. L’ultimo a fare l’aumento generalizzato dell’Iva fu Enrico Letta esattamente dieci anni fa. Giorgia si è limitata ad un aumento selettivo: su l’Iva dei pannolini, degli assorbenti, del latte in polvere. Una scelta secondo me profondamente sbagliata».  

Leggi anche:  Ponte sullo Stretto, Fratoianni a Salvini: "Perché sei così nervoso? Noi abbiamo solo chiesto trasparenza..."

«Sul tema della fuga dei cervelli, come avevo promesso ai firmatari della petizione che abbiamo lanciato come Italia Viva. Adesso il nostro obiettivo è arrivare a quota 20.000 firme con la petizione e organizzare un incontro con il Ministro Giorgetti che si è detto disponibile».

Native

Articoli correlati